Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Progetti CLIL/EMILE d'Istituto

Argomenti (tag): 

                                                                                                         

 

La metodologia CLIL, acronimo inglese di “Content and Language Integrated Learning”, che in francese diventa EMILE, “Enseignement d’une Matière Intégré à une Langue Etrangère”, è l’apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera, nell’ultimo decennio ha assunto un ruolo di primo piano nella discussione pedagogica in Europa. Una ragione fondamentale dell’importanza di tale ruolo è data dal fatto che oggi la Commissione Europea sostiene convintamente la condizione per cui ogni cittadino europeo dovrebbe parlare altre due lingue oltre alla lingua madre. Molti paesi dell’Unione Europea hanno quindi introdotto, nei loro sistemi scolastici l’insegnamento di alcune discipline in una o più lingue straniere in quanto questa forma di apprendimento, combinando aspetti linguistici e disciplinari, persegue un doppio obiettivo. Questo approccio pedagogico, infatti, permette all’alunno, da una parte, di acquisire conoscenze in contenuti specifici del programma di studio e d’altra parte, di sviluppare competenze linguistiche in una lingua diversa dalla propria. La globalizzazione degli affari, del commercio e dell’industria e la crescente mobilità delle persone rendono imperativo, per tutti, la conoscenza delle lingue straniere, al fine di assicurare una preparazione adeguata al mondo del lavoro in tutta l’Unione.

I VANTAGGI DELLA METODOLOGIA CLIL/EMILE

Una mano ce la dà la stessa Commissione europea, che nella sezione del sito dedicata al "Multilinguismo", elenca una serie di vantaggi a seguito dell'introduzione del CLIL nelle scuole:

  • costruisce una conoscenza ed una visione interculturale
  • sviluppa abilità di comunicazione interculturale
  • migliora le competenze linguistiche e le abilità di comunicazione orale
  • sviluppa interessi ed una mentalità multilinguistica
  • dà opportunità concrete per studiare il medesimo contenuto da diverse prospettive
  • permette ai discenti un maggior contatto con la lingua obiettivo
  • non richiede ore aggiuntive di insegnamento
  • completa le altre materie invece che competere con le altre
  • diversifica i metodi e le pratiche in classe
  • aumenta la motivazione dei discenti e la fiducia sia nelle lingue sia nella materia che viene insegnata

A ciò si può certamente aggiungere un aumento della motivazione per l'apprendimento di una lingua, oltre ad una maggiore semplicità.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.60 del 18/10/2018 agg.10/11/2018